martedì 16 maggio 2017

A dog's purpose



A Dog's purpose di Lasse Hallström ha subìto ben due oltraggi dalla distribuzione italiana, il primo è la "traduzione" orrida in Qua la zampa!
Il secondo è il doppiaggio del protagonista da parte di Jerry Scotti.
Questi due affronti meriterebbero pene corporali, a base di scudisciate per l''esattezza.
Ma parliamo del film.
Non entro nel merito di pregi artistici o di apparizioni mistiche durante la visione ma per chi come me ama i cani ed è ancora in un lutto per aver perso la più fantastica cagnetta del mondo A dog's purpose è altrettanto tenero e divertente quanto straziante.  A Mister Hallström è necessario riconoscere una mano felice nel parlare di questi meravigliosi amici dell'uomo visto che aveva diretto anche il remake di Hachiko e non fa eccezione questa sua ultima fatica dove si trova a dirigere dei cani che sono meglio di tanti attori in circolazione.
Tanti momenti veri in cui ci si ritrova nei piccoli gesti quotidiani di affetto reciproco e tanta gioia che grazie al cielo non ho mai dato per scontata.
La storia è presto detta, un cane ricorda le sue esperienze e vite precedenti e si interroga sullo scopo della vita. Le sue avventure, viste dl suo punto di vista immediato e disarmante, lo porteranno a comprenderlo.
Io ovviamente mi sono vista la versione in lingua originale e con un paio di click anche voi potrete comprendere la differenza tra l'interpretazione di Josh Gad e quella di Gerry Scotti.
Ora io sono anche capace di accettare logiche di mercato per le quali evidentemente molte persone sapendo che la voce è di Gerry Scotti vanno più volentieri al cinema, non le comprendo ma le accetto.
Accetto anche che Qua la zampa possa essere un titolo che acchiappi più di A dog's purpose però penso che ogni tanto nella vita bisognerebbe avere anche il coraggio di lasciare alle persone la possibilità di vedere un film molto gradevole e con una bella morale senza trascinarle con l'inganno in sala e snaturando il concetto originale.
Ecco il trailer originale in cui potrete sentire una voce che trasmette tenerezza, curiosità, fiducia, speranza, gioia di vivere... 


Ed ecco il trailer italiano in cui potrete sentire la voce di Gerry Scotti come se presentasse il Milionario o facesse la pubblicità dell'omonimo riso.
Cazzo Gerry è una vita che stai in televisioni, altro che milionario, avrai i miliardi che ti escono dalle orecchie, potevi anche dire no A dog's purpose ma giustamente poi l'avrebbero chiesto a Claudio bisio e sarebbe stata la stessa cosa.

Ad entrambi, americani e italiani, invece si rivolge il mio sconcerto per il trailer in cui fanno vedere tutto ma proprio tuto il film senza minimamente coglierne l'anima.
Quindi da vedere se avete un cane, se lo avete avuto e se lo vorrete in futuro ma assolutamente in lingua originale.


Abbinamento con questa fantastica pasticceria/boulangerie di Trastevere, in Via Luigi Santini, 22 tel 06 64562880, un piccolo angolo di Parigi a Roma dove potrete trovare splendidi croissant, piccole deliziose tarte au citron, brioche sfogliate commoventi e anche un ottima selezione di pani. Non sono un'appassionata di macaron e anzi mi auguro che prima o poi scompaiano dalla faccia della terra ma se vi piacciono ci troverete anche quelli!

2 commenti:

franco battaglia ha detto...

Non ho il cane, non l'ho avuto e non lo avrò in futuro. Questo può farti capire che non mi sarei strappato i capelli anche se il film lo avesse doppiato quel cane di Pif. ;)

Il cinefilante ha detto...

Quanta sicurezza nelle tue parole! Perché mai precludersi una delle più grandi esperienze affettive che si possano avere?