domenica 18 settembre 2011

Carnage


  • Domenica 18 settembre 2011, Cinema King di Via Fogliano. Pubblico indisciplinato che entra anche a film iniiato, parlando come se niente fosse.
  • Ieri tentativo fallito, biglietti esauriti. Si ripiegò sulla pizza.

Un testo teatrale che farebbe due palle a teatro figuriamoci al cinema.
In sala tutti a dire: bravissimi... veramente bravissimi!
E io che pensavo ma bravissimi de che?
Sì, certo, Jodie Foster si fa gonfiare le vene sulle tempie ma lo sfoggio di eccessi non è necessariamente sinonimo di bravura. E comunque la bravura di un attore nulla aggiunge ad un testo che si snoda tra qualunquismi e luoghi comuni senza entrare minimamente nel dettaglio.
Sarà che per me alla base c'è sempre la storia, mi chiedo dove sta la credibilità di 87 minuti in cui due coppie si insultano prima subdolamente e poi sfacciatamente, pur rimanendo nei binari di una civiltà che palesamente è degenerata. Falsità, ipocrisia, superficialità... sarà forse per questo che Carnage è piaciuto così tanto? Perché lo spettatore si identifica con i suoi protagonisti?
Sarà forse che in tanti pensano mal comune mezzo gaudio?
In sala tante risate come se si stesse assistendo all'ultimo film dei Vanzina in un multisala di un centro commerciale. La tentazione di chiedere "ma che vi ridete?" l'ho repressa così come l'intuizione a pochi minuti dall'inizio di alzarmi e andarmene perché sarebbe stata quasi un'ora e mezza buttata.
Locandina orribile.
Insomma non mi è piaciuto nemmeno un po'. Probabilmente meglio i puffi.

Abbianmento difficilissimo per questa grande delusione delle stagione. Direi di recuperare dei vecchi film "teatrali", da Arsenico e vecchi merletti a Mancia competente....


11 commenti:

veri paccheri ha detto...

ciao cinefilante! io ho riso per tutto il tempo :-) e dire che mi aspettavo un thriller!!!!!
questa borghesia tirata e costruita , le buone maniere, tutto che si sfalda al calore della rabbia..
e poi vabbè, la winslet sembra riposseduta ad un certo punto, tipo poletergeist e la foster è ricaduta nel bicchiere da spugna sciattona :-)

Il cinefilante ha detto...

ciao veri! :-) a dire il vero una rabbia molto contenuta... in una situazione del genere ci si sarebbe aspettato non il gioco al massacro ma il massacro vero e proprio. Invece tuto rimane nei canoni di chi è ancora molto inglobato del politically correct....

Kelvin ha detto...

E' la prima voce 'fuori dal coro' che sento su questo film... non sono d'accordo ma ne ho il massimo rispetto, ovviamente!
Solo un appunto: secondo me se c'è un'interprete che va appena appena sopra le righe questa è la Winslet (vedi le scene di vomito), ma lo trovo un peccato davvero venale.

Fabrizio ha detto...

Non dimentichiamoci che in alcuni Paesi esprimersi come viene fatto in Carnage è considerato volgarità. Noi Italiani siamo abituati a sentire ben altro in Tv, sul lavoro, al semaforo.
Forse (anche) per questo il film è considerato scorretto e divertente.
E cmq a me i film dei Vanzina non fanno ridere:-))

Alfiere ha detto...

FABRIZIO ha ragione, in Italia siamo abituati a un linguaggio scorretto e volgare continuamente e ovunque...

Anche a me i film dei Vanzina non fanno ridere, anzi... purtroppo, siamo delle minoranze, altrimenti avrebbero smesso da molto di fare film per dedicarsi ad altro. La maggior parte, non pensare sia così raffinata, si accontenta di ben poco.

veri paccheri ha detto...

@CINEFILANTE in effetti è mooolto politically correct. avrebero potuto picchiarsi, l'avvocato era da picchiare per il lavoro che fa! :-)
@FABRIZIO concordo sul fatto che siamo abituati a ben altro, cose più truci

Onesto e Spietato ha detto...

Cinefiliante, apprezzo la sincerità con la quale ti sei espresso su un film che ha riscosso un paluso incredibile. A me il film è piaciuto moltissimo! Ma rispetto il tuo voto negativo. Ne ho scritto anche sul mio blog con tono entusiasta, però tanta stima per chi come te non si fa problemi a dire la sua senza peli sulla lingua (come i protagonisti del film!).

Anonimo ha detto...

Ma infatti io non vedo cosa ci sia da ridere nei film dei Vanzina, piuttosto che in uno intelligente, sofisticato, ironico e beffardo come questo.

Ale55andra

Annachiara ha detto...

Magari se il testo l'avesse scritto David Mamet.... (non l'ha scritto lui vero???)

newmoon35 ha detto...

dissento a piene mani, anzi, a piena recensione, che se ti va, trovi qui:http://uonderuoman.blogspot.com/2011/09/carnage.htm. Uno dei migliori film degli ultimi anni, ed i 4 sono uno più bravo dell'altro.

p.s. a me i film dei vanzina non fanno ridere

Silvietta ha detto...

Cara Cinefilante riesci sempre a stupirmi, in questo caso più che mai visto che, come fa notare anche Kelvin, stronchi un film ultra osannato.
Debbo ammettere che pure a me i film urlati danno un po' fastidio, però sono comunque incuriosita assai da questo Carnage, che, dato l'andazzo, chissà quando riuscirò a vedere!