martedì 9 dicembre 2014

Frequencies (OXV: The Manual)


  • Recuperato dai meandri della rete
  • Visto un paio di giorni fa



Lasciatemi fare... che quando scopro una chicca di cui nessun altro ha mai parlato mi piace gingillarmi un pochino.
Come ci sono arrivata non lo so, direi più che altro lui ha trovato me.
Ambientazione alla Never let me go, pur senza quella fotografia densa di malinconia.
In una scuola si decidono futuro e destino in base alla frequenza o vibrazione emessa dai singoli individui.
L'incontro di Zack e Marie è osteggiato, fisicamente pericoloso eppure inevitabile.
Ma il futuro e il destino sono realmente nelle nostre mani?
Scienza, fantastcienza e sentimenti si palleggiano dati e risultati fino ad arrivare ad una scoperta in grado di cambiare la nostra vita così come la conosciamo.
Implicazioni etiche e sociali che minano qualsiasi credenza, idee trasmesse per parole e immagini che lasciano solo intuire massimi sistemi inarrivabili.
Volendo destabilizzante.
Una trama originalissima e intrigante, interpreti giusti e appassionati per un film che è una vera sorpresa nel panorama di banalità sfornate con lo stampino.
Scritto e diretto da un ispirato Paul Darren Fisher di cui ho trovato in rete, giustamente incuriosita, veramente molto poco
Visto in lingua originale (ma non potevo aspettare a tempo indeterminato), spero in una prossima visione con sottotitoli, che sicuramente qualcosa mi è sfuggito.
Consigliato a cinenauti alla ricerca di perle rare.

Abbinamento con il supermercato vegano a Roma, in via Angelo Emo, 125. Andate e mangiate tranquilli, in pace.

32 commenti:

bradipo ha detto...

segnato al volo!!!! Grazie per la segnalazione...

Il cinefilante ha detto...

Non vedo l'ora di sentire i tuoi commenti! Sì... è bello scoprire un film ma fa anche piacere condividere le proprie opinioni con qualcuno! :-D

Anonimo ha detto...

Sto cercando ma non lo trovo :-(

angela foggia ha detto...

Questa recensione non è tua

Il cinefilante ha detto...

e di chi sarebbe, Signora Angela Foggia? sono veramente curiosa!!!

Anonimo ha detto...

Salve, capisco che il mio commento possa stimolare reazioni che potrebbero tentare di mettere in discussione la mia attitudine critica e allora, prima di tutto, mi si lasci informare eventuali detrattori delle facoltà cognitive altrui che, secondo le scale Wechsler e le Matrici Progressive di Raven (lascio piena libertà di verifica sulla natura di questa roba), il mio QI si attesta sulla categoria del "GENIO".

Tal premessa fatta, mi si lasci alfìn dire che 'sto film è pura immondizia e sicuramente non merita un dettagliato addentrarsi nelle ragioni che inducono il mio giudizio. Non si discute di patacche e pataccari, li si evita e, al massimo, in un impulso d'altruismo si può cercare d'evitare ad altri d'incapparvi.
:D

Il cinefilante ha detto...

Adoro questi commenti che non vogliono dire un cazzo!

Anonimo ha detto...

Credo sia un bene che tu abbia 'sta tenue perversione perché se ti capitasse di provar sentimenti negativi, a riguardo di ciò che non capisci, il tuo stato umorale avrebbe sempre la lancetta sui valori minimi della scala.
E ciò non andrebbe certo a tuo vantaggio. ;)

PS
Rispondi sempre con quest'arietta di ingiustificabile saccènza o ti capita anche di sintonizzarti sul dialogo?
No perché... magari non te ne sei accorta ma io mica ho detto cotica a te.

Il cinefilante ha detto...

è solo che ho un quoziente talmente basso che quando ho chiesto a Raven di esaminarmi mi ha mandato affanculo!

Anonimo ha detto...

Immagino che la tua dovesse suonare come una battuta ma io non so chi è e cosa caratterizza questo Raven.
Se però tu ora mi istruisci, magari in ritardo ma ridàcchio anch'io.
:D

Anonimo ha detto...

Oh... il Raven delle Matrici! :)

Perdona... il preconcetto legato alla certezza d'avere a che fare con una giovane entità m'ha portato a visualizzare eroi fumettistici e tutto un campionario d'altre immagini legate al mondo adolescenziale.

Ora ridacchio... sì! :D

Anche se... anche se ho l'impressione che ciò ch'ho detto in prima battuta possa aver in qualche modo stimolato alcune tue parti animate da (più o meno) sana competitività.

Ma no... s'è così, non devi. Non lo dicevo per vanteria.

Ci sono nato. Non è un merito.

Il mio è stato soltanto un espediente per inibire certe classiche cialtronate da infanti in vena di scaramucce virtuali (sai com'è... succede così frequentemente quando esprimi un parere diverso da quello affisso in bacheca...). :D

Marco Bruzzese ha detto...

...ma questo cosa si è fumato?
Comunque appena finito di vederlo, in italiano.
E' sicuramente uno dei 10 film più......ora devo decidere se metterlo tra i 10 più belli o i 10 più brutti.
Sicuramente diverso, sicuramente particolare, sicuramente interessante. Devo solo capire cosa mi ha lasciato :D

Anonimo ha detto...

Marcolino... tu lo capisci che essere considerato dedito a sostanze psicotrope da uno che non sa se le cose gli piacciono o lo schifano può esser definita un'onorificenza massima?

Beh... no... se tanto mi dà tanto, come puoi arrivare a capirlo?

Allora facciamo così... mentre tu aspetti di fare il punto su cosa t'ha lasciato il film, io ti lascio al tuo destino. ;)

Marco Bruzzese ha detto...

Oddio... mi lasci al mio destino? Tutto da solo? E io come faccio ora?

Il cinefilante ha detto...

ragazzi potete anche scambiarvi il numero di cellulare... chissà che non nasca qualcosa....
...e che il genio non scopra nuovi orizzonti!

Anonimo ha detto...

Marcolino... spero non vorrai caricarmi della responsabilità di come farai (o soccomberai). :(

Finché riesci a tener duro, comunque, cerca di tendere all'autoefficacia, dicono che faccia molto bene a tutti quelli che sono costretti a frequentarti. ;)

Cinefilante... il voyeurismo è una cosa brutta! >:-(

PS
Cosa c'è di tanto penalizzante nell'aver a che fare con qualcuno ch'è dimolto sviluppato cognitivamente? Quella cosa del Senso d'Inadeguatezza?

:D

Anonimo ha detto...

Appropòsito... l'ho già detto che 'sto film è 'na cazzata?
...
No?

È 'na cazzata. :D

Il cinefilante ha detto...

Oh anonimo Genio! non ti eri ancora espresso in termini così diretti ma temo di volerti dare una brutta nuova... Il tuo QI, per quanto alto, forse ti permetterà di risolvere micidiali equazioni matematiche ma è assai carente sia sul versante comunicazione (relazioni in genere) sia sul versante "ho davvero capito cosa mi vuole trasmettere Frequencies (OXV: The Manual)?"...
Riguardati il film con occhi meno prevenuti e poi se vuoi torna qui a parlarne... oppure chiudila qui che hai già espresso il tuo giudizio, per altro decindo di non motivarlo....

Anonimo ha detto...

Scusate se mi intrometto, ma facendo parte della categoria tanto millantata da anonimo, mi sono sentito chiamato in causa. Prima di tutto anonimo voglio correggerti: "Rispondi sempre con quest'arietta di ingiustificabile saccènza" si dice (o si scrive fai te) "saccenteria". Saccenza è un termine che non si usa più e che comunque significava "consapevolezza". Qui mi cadi nel tuo bel forbito scrivere. Secondariamente trovo questo film estremamente affascinante, complesso dal punto di vista metaforico e ricco dal punto di vista strutturale. Capisco che un genio come te non sia riuscito a cogliere ogni riferimento. Persino io ho fatto fatica. Ti consiglio di riguardarlo di nuovo. Magari la seconda volta riuscirai a vedere ciò che la prima hai ignorato e credimi avendo di fronte il quadro generale, cambierai idea. Buona continuazione

Il cinefilante ha detto...

ma che meraviglia questa riunione di anonimi tutti qui!

GENIO INCOMPRESO (ex anonimo) ha detto...

Cacchio, mentre questo cesso di strumento informatico mi informava di non esser riuscito a portare a giusto destino il mio messaggio (effettivamente un po' lunghetto, sì), vedo che il collettivo dialogico si è espanso. Ma bene! :D

Ora faccio a tocchetti il mio intervento per rispondere a Cinefilante e poi vengo anche da te, mio ex omonimo. ;)

GENIO INCOMPRESO ha detto...

Ma quanto sei giovane, Cinefilante? :)

Cioè... non che sia obbligatorio eh... ma... di solito, se proprio si vuol convincere qualcuno d'una propria tesi (soprattutto se 'sto "qualcuno" s'è dichiarato sin dall'inizio come MOLTO DOTATO A RIGUARDO DI CAPACITÀ CRITICHE), direi che sarebbe meglio... ma veramente MOLTO MEGLIO, corredare la diagnosi che hai formulato su di me (se non ti piace "anonimo" puoi chiamarmi MAESTRO, non mi offendo) almeno d'una parvenza... uno straccetto... una caccoletta piccina piccina picciò di GIUSTIFICAZIONE! Eh! :D

No perché... sai... senza argomentare le cose che vai dicendo, il valore delle etichette che appioppi a me, o qualunque altra cosa, ha lo stesso peso specifico del vuoto pneumatico!
Facevi prima a dirmi STRONZO. Ti risparmiavi un po' di fatica alle falangi e a me (che ho strabordante consapevolezza dei recessi più remoti della mia natura) non avrebbe scucito mezzo femtometro di mustacchio. ;)

Ma lasciamiti mostrare cosa intendo per "argomentare", Cinefilante. :)

Dunque... quando dici: Il tuo QI, per quanto alto, forse ti permetterà di risolvere micidiali equazioni matematiche ma è assai carente sia sul versante comunicazione (relazioni in genere) sia sul versante "ho davvero capito cosa mi vuole trasmettere Frequencies (OXV: The Manual)?"...

... andiamo per ordine... il mio QI.

Ne parli ma mi sembra che tu non ne sappia un granché.

Trattasi di un indice utilizzato per misurare quantitativamente l'INTELLIGENZA.

Questa INTELLIGENZA, però, che diamine di roba è? :O

E qui cominciano i problemi.

Sì... devi sapere che, come per tanti altri concetti, a riguardo di questa intelligenza, coloro che cercano di darne una definizione univoca finiscono sempre per prendersi a capelli e non concludere nulla che assomigli ad una teoria condivisa in larga misura.
Si formano le caratteristiche parrocchiette di cui ognuna codifica le proprie definizioni e criteri di valutazione.

Nel tempo, l'intelligenza continua ad essere un'entità evanescente in mano a psicologi che s'illudono di poterla incasellare in uno schema semplificato.

E allora... come ne possiamo parlare?

Beh, se tu puoi essere d'accordo, io trovo ragionevolmente soddisfacente un costrutto teorico che la suddivide in varie sottocategorie.
Si chiama "teoria delle intelligenze multiple" e l'ha inventata un certo Howard che però non era il papero.

Secondo questa teoria, ogni individuo è caratterizzato da diversi "talenti" che possono essere più o meno sviluppati ma che non hanno alcuna relazione gli uni con gli altri.

Ed ecco che si parla (ti faccio un copia-incolla da Wikipedia) di:

1- INTELLIGENZA LINGUISTICA: è l'intelligenza legata alla capacità di utilizzare un vocabolario chiaro ed efficace. Chi la possiede solitamente sa variare il suo registro linguistico in base alle necessità ed ha la tendenza a riflettere sul linguaggio.
2- INTELLIGENZA LOGICO-MATEMATICA: coinvolge sia l'emisfero cerebrale sinistro, che ricorda i simboli matematici, che quello di destra, nel quale vengono elaborati i concetti. È l'intelligenza che riguarda il ragionamento deduttivo, la schematizzazione e le catene logiche.
3- INTELLIGENZA SPAZIALE: concerne la capacità di percepire forme e oggetti nello spazio. Chi la possiede, normalmente, ha una sviluppata memoria per i dettagli ambientali e le caratteristiche esteriori delle figure, sa orientarsi in luoghi intricati e riconosce oggetti tridimensionali in base a schemi mentali piuttosto complessi. Questa forma dell'intelligenza si manifesta essenzialmente nella creazione di arti figurative.
4- INTELLIGENZA CORPOREO-CINESTESICA: coinvolge il cervelletto, i gangli fondamentali, il talamo e vari altri punti del nostro cervello. Chi la possiede ha una padronanza del corpo che gli permette di coordinare bene i movimenti. In generale si può riferire a chi fa un uso creativo del corpo, come i ginnasti e i ballerini.

GENIO INCOMPRESO ha detto...

SEGUE

5- INTELLIGENZA MUSICALE: normalmente è localizzata nell'emisfero destro del cervello, ma le persone con cultura musicale elaborano la melodia in quello sinistro. È la capacità di riconoscere l'altezza dei suoni, le costruzioni armoniche e contrappuntistiche. Chi ne è dotato solitamente ha uno spiccato talento per l'uso di uno o più strumenti musicali, o per la modulazione canora della propria voce.
6- INTELLIGENZA INTERPERSONALE: coinvolge tutto il cervello, ma principalmente i lobi pre-frontali. Riguarda la capacità di comprendere gli altri, le loro esigenze, le paure, i desideri nascosti, di creare situazioni sociali favorevoli e di promuovere modelli sociali e personali vantaggiosi. Si può riscontrare specificamente negli psicologi, più genericamente in quanti possiedono spiccata empatia e abilità di interazione sociale.
7- INTELLIGENZA INTRAPERSONALE: riguarda la capacità di comprendere la propria individualità, di saperla inserire nel contesto sociale per ottenere risultati migliori nella vita personale, e anche di sapersi immedesimare in personalità diverse dalla propria. È considerata da Gardner una "fase" speculare dell'intelligenza interpersonale, laddove quest'ultima rappresenta la fase estrospettiva.
8- INTELLIGENZA NATURALISTICA: consiste nel saper individuare determinati oggetti naturali, classificarli in un ordine preciso e cogliere le relazioni tra di essi. Alcuni gruppi umani che vivono in uno stadio ancora "primitivo", come le tribù aborigene di raccoglitori-cacciatori, mostrano una grande capacità nel sapersi orientare nell'ambiente naturale riconoscendone anche i minimi dettagli.
9- INTELLIGENZA ESISTENZIALE O TEORETICA: rappresenta la capacità di riflettere consapevolmente sui grandi temi della speculazione teoretica, come la natura dell'universo e la coscienza umana, e di ricavare da sofisticati processi di astrazione delle categorie concettuali che possano essere valide universalmente.

:D

Allora... quando ti ho parlato del mio QI, misurato con vari tipi di scale, non sono entrato nei dettagli, anzi... non ti ho fornito nemmeno i valori! E questo perché io, a quel tipo di misurazioni, attribuisco veramente pochissima stima.

Sono degli indici grossolani e addirittura, in molti casi, pochissimo significativi per poter dare un "valore" QUALITATIVO all'oggetto che misurano.

Secondo questo costrutto delle intelligenze multiple, invece, è possibile (grazie a corrispondenti scale di misurazione) avere un quadro più "realistico" di ciò che si vuole valutare.

Ma non starò a dirti come sto messo io, in relazione a quel modo di valutare... credo d'aver infierito già molto. :D

So... quale effetto produce uno che ti tende la mano e ti dice: "piacere, mi chiamo Gianni e sono un genio della madonna"... e quindi mi diverto moltissimo ogni volta che lo faccio! :D

Ora però, Cinefilante, senza stare ancora a parlare di ME :D ...

... anche soltanto alla luce di questo mio stile "argomentale"... credi ancora che il tuo discorsetto su di me avesse un senso... o puoi aver sviluppato qualche dubbietto?

Credi ancora che sia ragionevole dirmi che ho delle carenze "comunicative" e/o "relazionali" e che dovrei domandarmi d'un "messaggio" di quello stupido film che non arriverebbe alla mia sensibilità mentre alla tua sì?

Beh... ma se fosse così, avresti una fantastica carta da giocare, se proprio ti sta a cuore il volermi buttar giù dal podio... POTRESTI DIRMI QUALE MESSAGGIO HAI COLTO TU!

Vai... distruggimi! :D

GENIO INCOMPRESO ha detto...

GENIO INCOMPRESO a novello anonimo

Ordunque eccoci, novello anonimo! :)

In primìnis... tu faresti parte d'una categoria ch'io vado millantando? Parbleu! :O

Guarda che non ho detto nulla della tua abitudine di infilare polpi vivi nelle borsette delle tue amiche! Io, qui, ero entrato solo per prevenire incongrue visioni filmiche a persone che apprezzano la roba di qualità, non per altro! :/

Per quanto attiene alla mia rovinosa caduta del forbito scrivere... :(
... sai... io ho il massimo rispetto per tutti quei santuomini e santedonne della Santa Crusca ma...

... prima di tutto non è vero!... :D
... e poi... sì... insomma... anche senza stare a dire delle ricorrenze che risultano su GOOGLE a riguardo di "saccenza" e "saccenteria"... io so che la mia intelligenza linguistica (documentati, se n'hai bisogno, un poco più sopra) è estremamente sviluppata e così... secondo te... dovrei veramente preoccuparmi di COSA, ARBITRARIAMENTE, CONSIDERA CORRETTO O SCORRETTO UNA SEDICENTE "Accademia"?

No... dico... quando io ho la statistica certezza d'avere un'intelligenza complessiva che supera di varie lunghezze quella dei funzionari dell'Accademia stessa?
Di quei funzionari che, detto tra noi, sapendo io del tipo di peregrina passione che li anima e di com'essi la foraggiano, direi gli converrebbe molto uscire un po' per prati ad acchiappàr farfalle?

Ma va là! :D

Sempre detto tra noi... ma... non li chiamano GrammarNazi quelli che correggono virgole e accenti altrui, invece di star attenti ai contenuti? :D

Vabbè... fa niente, dai... com'ho detto sopra a Cinefilante, non c'è cosa che puoi dirmi, di negativo, ed in cui io possa riconoscermi. ;)

E poi, com'ha fatto in incipit Cinefilante, anche tu mi parti tutto accalorato a tesser lodi di quello stupido film.

Ok... per me va bene... però, poi... mi scadi nell'incongruamente ironico!

Cioè... se un "genio" come me e persino tu (che, evidentemente, devi considerarti un po' più genio di me) non siamo riusciti a cogliere tutto quel malloppazzo di metafore e ricchezza strutturale che poco prima dicevi esserci... cioè... dicevo...

cioè...

... ma de che stàmo a parlà'?

... 'ste metafore... 'sta struttura opulenta... ma 'ndò' stanno? :O

Cioè... non s'è capito se tu le hai colte o hai letto da qualche parte che ce stanno...

... le hai colte?

E allora dàmme 'n'aiutìno! Che io nun c'arìvo! Co' tutta la mia geniàlerìa... nun c'arìvo!

Allora... com'ho detto a Cinefilante... io non sono stimolato a parlar delle ragioni per cui trovo spiacevole aver calpestato una merda ma, se invece a voi 'sta merda appiccicata alla suola piace... beh... direi che sta a voi articolarne le lodi.

Prego. :D

Anonimo ha detto...

Mah guarda. Ti rispondo solo a questo perchè il resto è delirante: "dovrei veramente preoccuparmi di COSA, ARBITRARIAMENTE, CONSIDERA CORRETTO O SCORRETTO UNA SEDICENTE "Accademia"?" Sai per lo meno come la "sedicente" (poi mi spieghi de che?) accademia considera una parola, come dici tu, corretta o no? Secondo me non sai nemmeno cos'è la crusca e a che serve. Se una parola è di uso comune allora entra a far parte della lingua italiana. Se non lo è non ci entra o se c'era ci esce. Semplicissimo "saccenza" non esiste più e significava un altra cosa rispetto a quello che volevi dire tu. Lingua italiana. Pura, semplice, corretta. E' inutile che dai a parole che non si usano più significati più o meno random. Mi spiace per la tua altissima intelligenza complessiva ma la realtà in cui vivi è questa. Quando andrai su marte potrai creare delle regole tutte tue e inventare le parole che più ti piacciono. Per quanto riguarda il film, si le ho colte. E se tu non ne hai colta nemmeno una o non hai guardato un film o non sei nemmeno nella media per quanto riguarda l'intelligenza che tanto millanti. Ma oramai è chiaro che stai solo facendo una battaglia a chi ce l'ha più grosso e che del film non te ne frega nulla. Degno di chi è veramente più intelligente della media no? Ps: puoi scrivere anche commenti meno prolissi. Saper riassumere con chiarezza è anch'esso un dono dell'intelligenza più sublime

GENIO INCOMPRESO soprattutto dagli stronzetti ha detto...

Giusto, fammi mettere a buon frutto il dono dell'intelligenza più sublime e guardami riassumere: STACCATI DAL MIO POLPACCIO, RAGAZZINO, CHE C'HO I CALZINI PULITI. ;)

Anonimo ha detto...

Non so se tu sia realmente un genio del resto fino ad ora hai solo copiaincollato da wikipedia però sicuramente hai dei superpoteri: scrivendo un post riesci a far diventare due semplici testicoli due coglioni delle dimensioni di due zampogne.

GENIO INCOMPRESO ha detto...

Sì caro... mò però scànzate che me stai a coprì' fratello sole e finisce che nun m'abbronzo bene. ;)

GENIO INCOMPRESO ha detto...

... e comunque nun te devi buttà' giù! Qualcuno potrebbe anche trovarti originale, nel tuo incedere con quella carriòla posta strategicamente a sostegno dei tuoi sacri pendenti!
Hai pensato ad iscriverti a qualche concorso per il "malloppone inguinale dell'anno"? :D

Anonimo ha detto...

GENIO INCOMPRESO FACCE VEDE LA GIOCONDA E POI CI INCHINEREMO A TE, GENIO DELLE ZAMPOGNE!

GENIO INCOMPRESO ha detto...

Sì... stai andando bene... ora proviamo qualche libera associazione e poi passiamo ai sogni ricorrenti.

Dunque... senza starci a pensare... cosa ti viene in mente se ti dico che fai parte di una maggioranza?

PS
Ma le capisci le cose che dico? :O

Il cinefilante ha detto...

Ecco ho messo fine alla follia, per lo meno a quella anonima!