mercoledì 10 ottobre 2012

Game of thrones - Il trono di spade






Ho mal sopportato il Signore degli anelli e sono letteralmente insofferente agli hobbit, è stata quindi una grande sorpresa appassionarsi senza riserve a Game of Thrones,  alla magnificenza della sua storia e ai suoi personaggi.
Tratto dalla serie romanzi di George R. R. Martins, Le Cronache dal ghiaccio e dal fuoco stanno sbancando ovunque... Libri, videogiochi e, appunto, la splendida serie prodotta dalla HBO in coproduzione con l'Inghilterra.
IMDB ha sommato addirittura un punteggio di 9.4 per le prime due stagioni ed è in arrivo la terza  (marzo 2013, sempre che sti cazzo dei Maya...)

In un mondo immaginario dove le stagioni durano anni e barriere insormontabili dividono il nord dal sud, si svolgono le vicende di un reame che racchiude sette regni governati da altrettanti Lord.
Guerre pregresse, soprusi, intrighi di potere alle prese con onore, promesse, rivalse e senso della famiglia, mentre è in arrivo un pericolo ancora più oscuro e distruttivo.
Con un taglio piuttosto spregiudicato che non risparmia scene di nudo e sesso declinato in molteplici delle sue opzioni, dalla prostituzione all'incesto, Game of throne è un capolavoro di cinema confinato in televisione.
Geniali le ambientazioni che si snodano tra Irlanda, Malta e la mia adorata Dubrovnick, dove gli ambienti naturale e/o esistenti si trasformano in luoghi esotici e affascinanti...
La storia è avvincente ma quello che veramente crea la dipendenza è la caratterizzazione dei personaggi e l'intreccio narrativo sempre pronto a sorprendere.
Purtroppo basandosi su una sceneggiatura non originale questi personaggi ce li vediamo schiattare uno ad uno senza nessuna pietà.
Non ce n'è per nessuno.... La morte è una delle protagoniste principali in Game of thrones, insieme all'intrigo, all'onore e al senso della famglia e bisogna farci la bocca per non rimanere sotto shock, episodio dopo episodio...

Insomma io ne consiglio la visione ad ogni costo, poi voi fate un po' come volete!
Magari ci risentiamo quando lo vedete anche voi e poi parliamo dei personaggi preferiti o di come siamo rimasti male quando....

Abbinamento letterario con la serie di libri da cui è tratta la serie Game of thrones (in italiano Trono di spade)  Le Cronache dal ghiaccio e dal fuoco George R. R. Martins. Siamo arrivati a 5 libri e va ancora avanti. Lunga vita a George R. R. Martins!!

5 commenti:

Macsi ha detto...

Eh sì, come darti torto. Tra Lannister e Stark è una bella battaglia, in tutti i sensi. Ero molto attratto da Eddan Stark e sono pazzo di Tyrion Lannister e della sua feroce ironia. Paesaggi e scenari stupendi e come nelle storie più accattivanti sono le donne i caratteri più interessanti. Sono curiosissimo di sapere che faranno le figlie di Stark.
Se vuoi i maschi fanno sempre le solite cose, combattono e fornicano (o pregano di poter fornicare). Loro invece, le donne, tramano, si difendono, attaccano, è permesso loro usar armi sottili ed arcane, talvolta rimangono imprigionate nelle loro stesse tele.... Insomma hai proprio ragione è un gran film imprigionato nella TV.

Il cinefilante ha detto...

Tyrion Lannister non si discute!!! è fichissimo!!! Se lo fanno morire mi incateno di fronte a casa dell'autore! :-D
Sono contenta che piaccia anche a te!!!

Alessandra ha detto...

Nella prima stagione quando muore noi sappiamo chi sono rimasta di cazzo come poche volte nella mia vita. Comunque Tyrion mito indiscusso!

Ale55andra

Il cinefilante ha detto...

Eh.. ancora non ci posso credere che è morto chi sappiamo noi... tra l'altro scena splendida. ma comunque io sono rimasta malissimo anche quando muore quell'altro! :-D

Ester Moidil ha detto...

Ambé, io con chi non segue GoT neanche ci parlo... ;-)