giovedì 19 giugno 2008

Go go tales

  • Mercoledì 18 giugno, Cinema Adriano, Piazza Cavour 22
  • Visto in Sala 4 l’unica a Roma con sedili parzialmente reclinabili!




Ieri grazie all’immensa considerazione di cui godo come cinefilante sono stata invitata all’anteprima di “Go go tales” di Abel Ferrara, anteprima con una buona parte del cast presente (compreso il buon Abel all’apparenza ubriaco fracico) e un po’ di vippetti di seconda categoria, tanto che ho detto al Ballestrero: “Ballestre’… so più vip io di questi qua…!”.
C’era infatti Marina Occhiena, colei che fu cacciata da “i ricchi e poveri” svariati decenni fa con la contessa de Blank, al che io ho detto: “Ah… ma sono amiche...” e il Ballestrero, che è uomo di mondo ma soprattutto essere di rara saggezza, ha detto: “Eh mia cara altro che amicizia… uniscono le loro miserie!”.
Detto ciò abbiamo appizzato ancora un po’ lo sguardo e abbiamo visto Scamarcio, Willem Dafoe, Stefania Rocca… Justine Mattera…. Boh.. e un po’ di altri che al momento non mi ricordo. So solo che le “mise” delle signore erano niente di che, senza personalità alcuna e non mi hanno dato nessuna soddisfazione.
Nonostante io non sia una fan di Ferrara il film mi è piaciuto parecchio, trasuda “cinema” da ogni fotogramma e nel suo essere apparentemente un po’ sconclusionato e approssimato (ma in questi due epiteti c’è “tutto” Abel Ferrara…) scorre bene e diverte (anche).
A Ferrara come a Tinto Brass evidentemente piace il culo perché la maggior parte delle inquadrature delle girls si concentrano su questo aspetto… tanto che solo alla fine dici: ah ma quella era Stefania Rocca… (tanto per dirne una che recita col culo...).
Insomma invece di “Go go tales” io direi “Culi a go-go (tales)”, vi assicuro che è molto più corretto ed esplicativo.
Comunque la storia tratta di Willem Dafoe che gestisce un locale, il Paradise, ma non cià na lira e spende tutto per giocare al lotto ma sotto sotto, pure se un grande egoista, è un pezzo di pane, un sognatore…. E non può fare a meno di questo palco dove fa quello che vuole, canta, fa il patron e presenta sta banda di ragazzette sculettanti. Ogni volta le presenta dicendo “Questa è la ragazza più sexy del mondoooooooo!
A dire il vero non c’è niente di meno sexy di queste invasate che si agitano senza nessuna grazia… in particolare Asia Argento…. la più sexy del mondo… cazzo ce ne vuole.. smagrita, con la pelle appesa, spettinata e con quella soave vocina che proprio non aiuta. E non vi dico quando dialoga con Justine Mattera che ha la voce come paperino. Sembra un scherzo.
Ecco se c’è una cosa allucinante in questo film è il doppiaggio… fa veraemnte schifo. Mi piacerebbe vedere in lingua originale com’era perché è doppiato peggio di una fiction di canale 5.
I dialoghi invece li ho trovati fantastici, un flusso continuo di ironia, surrealità, nonsense ma totalmente perfetti. Tornando alla “sexy” Asia, questo è il famoso film dove c’è la famigerata scena in un cui sleccazza in bocca il suo rottweiler. Polemiche a non finire. Mah.. sinceramente non fa né caldo né freddo. Poi vabbè qualche tempo fa approfittando che stavo dormento dul divano la mia cagnetta mi ha dato una bella leccata sulla faccia… io semplicemente le ho spiegato: mia dolce cagnolina non si danno i baci in bocca alla padroncina! Tutto qui.. non è che ho chiamato i giornalisti!
Vabbè alla fine è sempre divertente andare alle anteprime anche se poi non posso fare a scansione del biglietto chemi piace tanto!

Ora però a cosa posso abbinare go go tales? Ho trovato! Segnalo un negozietto che frequento da oltre vent’anni proprio vicino all’Adriano, si chiama La Taste, in via Marianna Dionigi, 49, tel. 06 3204675 qui potrete trovare dell’ottimo tè sfuso, confetture particolari e tante raffinatezze direttamente dalla Francia, il tutto in un’atmosfera raffinata e con la grande gentilezza della proprietaria.
Voi direte.. ma che c’entra tutta sta cosa frou-frou con un film su un night-club pieno di ballerine che sculettano a go-go?
Bè vabbè… ve lo spiego un’altra volta….

6 commenti:

Ballestrero ha detto...

Addirittura persona di grande saggezza! Potrei commuovermi, vado subito a comprarmi una barba bianca posticcia da appendermi sulla faccia e a cercare un eremo adeguato! Brava, la recensione è proprio carina e articolata e una cosa è certa: c'è più ironia nella tua recensione che nei chilometri di pellicola buttati per questo film...

Il cinefilante ha detto...

mh... deduco che a te è piaciuto meno che a me... prevedo recensione da urlo! resto in attesa!!!

Anonimo ha detto...

Che invidia a vedere Ferrara mbriaco fracico e poi tutti quei vippettoni...li avevano portati col pulmino dall'Istituto dove sono ricoverati?Hai ragione tu,sei piu'VIP tu che tutti loro messi assieme,compreso Ferrara che il suo Mary era degno solo di contimelie...Complimenti per la rece,è sempre un piacere....il bradipo.....

DALTON ha detto...

Ah, finalmente li hai conosciuti i vips!! :D

veri ha detto...

che divertente questa rece! :-)

Il cinefilante ha detto...

ti ringrazio! effettivamente io mi diverto molto a scrivere e se ti sei divertito anche tu vuol dire che l'hai letta con lo spirito giusto!