giovedì 23 dicembre 2010

The tourist




Non sapremo mai come è andata veramente la storia delle torri gemelle ma di certo alla radice dell’arruolamento di bravi registi europei negli Stati Uniti c’è un complotto.
Lo scopo di tale complotto è l’abbassamento della qualità al di sotto del minimo standard.
Se già vi siete persi in queste poche righe vuol dire che siete già vittime inconsapevoli, potete procedere oppure questa sera, senza troppi pensieri, dimenticare tutto di fronte al gioco dei pacchi o con chi vuol esser milionario.
Per chi invece si chiede come sia possibile che il regista de Le vite degli altri abbia partorito una simile porcata possiamo parlarne…
Se il cinema un tempo era creatività allo stato puro seppur nel suo intrinseco intrattenimento era necessario che a farlo ci fosse una mente creativa. E infatti nel passato il Cinema ha conosciuto artisti, esseri eccezionali che hanno innescato scintille dai poteri immensi… il potere di pensare ma forse e soprattutto il potere di sognare. Cinema come arte e quindi potenzialmente eversivo e pericoloso. Le strade sono varie…. Ne segnalo tre: 

  •  Mettere sul mercato film sempre più brutti e inutili in modo da abbassare le aspettative e ridurre l’esperienza della visione a puro passatempo (spostando l’attenzione sul luogo, la multisala, il centro commerciale come orrido luogo di aggregazione sociale) 
  • Cambiare i parametri di godibilità di un film spostando l’attenzione dalla storia (elemento vitale e vivido) di un film alla messa in scena, gli effetti speciali, la velocità forsennata, l’inseguimento, la violenza, la distruzione 
  • Offrire parecchi soldi a registi europei bravi per farli lavorare nella Mecca del cinema e stritolarli nel sistema di cui sopra per annullare ogni velleità artistico/sociale.


Ebbene allo spilungone Florian Henckel von Donnersmarck, rampollo di una famiglia importante e giovane vincitore di un oscar per il miglior film straniero è toccata la terza via… si è venduto al nemico per fare un film che veramente c’è da vergognarsi.
Una sceneggiatura idiota, Depp bolso, gonfio e fuori parte, gli italiani vergognosi… che li vedo gongolanti a riscuotere una parcella coi contro cojoni.
I dialoghi sono da almeno 15 anni di carcere, i vestiti della Jolie sembrano usciti dal tinello di una sartina anni Ottanta che ha imparato a cucire tramite la Scuola Radio Elettra. Insomma una dèbacle totale. Risparmiate tempo e denaro  ma soprattutto il vostro intelletto.
Lo so.. io l’ho visto… e in questo periodo natalizio io mi sento un po’ come un Gesù Cristo che si sacrifica per l’umanità… non fate che il mio sacrificio sia vano….

Volete sapere come finisce The tourist?
Selezionate il seguente testo da qui: Johnny Depp in realtà non è un turista ma proprio il ladro russo che tutti stanno cercando. Che cazzata!
fino a qui!
 

 




Volete vedere qualcosa di veramente diverso? Cercatevi in rete la serie Misfits giunta or ora alla conclusione della seconda stagione... non rimarrete delusi.
Prodotta dal canale inglese E4 dalla Clerkenwell Films che ha le mani in pasta in parecchie produzioni interessanti... Misfits è una serie col botto che in Italia (e pure altrove) ce la sogniamo. Eccessiva, sboccata, divertente, appassionante... è una delle poche cose da vedere di cui si resta contenti!

10 commenti:

Alfiere111 ha detto...

Lavoro anche io per il cinema e purtroppo devo prendere atto che la tua analisi è giusta, attenta, onesta, vera... poi al lavoro, da me, si chiedono ogni settimana, come mai c'è un calo di gente al cinema... vorrei rispondere: ...ma per piacere fate dei film decenti prima di tutto...

Natale poi è diventato il periodo dell'anno peggiore per vedere dei buoni film

Ogni tanto resto incantato da film in bianco e nero, ricchi di cose da raccontare, colpi di scena, nessun effetto speciale e attori e registi che sanno fare il loro lavoro.

Il cinefilante ha detto...

Mandali da me che glielo spiego io com'è che c'è il calo... ;-) e in particolare per il cinema italiano, incapace anche di servirsi di tutti gli accessori di cui fa uso quello americano... io però ricordo film come pane e tulipani che incassò parecchio ed era un bel film...

Graziolina ha detto...

Sono d'accordissimo con te, ormai il cinema è ancora più generalista della tv generalista...
quindi perché mai sprecare i soldi del biglietto quando si può essere trattati da deficienti comodamente seduti sul divano di casa?

In quanto al cinema italiano, peggio mi sento...
Ho visto quasi tutti i film italiani usciti nel 2010 (non perché sia masochista... faccio spesso lunghi viaggi aerei e bisogna pur impiegare il tempo) e penso che una sola puntata di Lost o di House o di Fringe o di Mad Man (l'elenco potrebbe continuare) valga più di tutta l'annata italiana 2010!

Alessandra ha detto...

Io il film l'ho visto, ma come ripiego perchè erano finiti i biglietti del film che avevo scelto...credevo fosse una boiata ma non fino a questo punto...non ci sono parole per dire quante è brutto sto film
le vite degli film molto bello

Anonimo ha detto...

..."Venezia val bene una boiata" devono aver pensato tutti coloro che si sono prestati a simile messinscena..il paradosso, si fa per dire, e' che in Italia il film continua a riempire le sale...
ciao

nickoftime

Il cinefilante ha detto...

graziolina... non tocchiamo il tasto mad men, lost e fringe che hanno delle sceneggiature oltre che una cura dei particolari ch raramente si vedono al cinema di questi tempi!!!

alessandra... mi sa che era meglio andarsi a fare una passeggiata... anche se continuo a sentire persone entuasiaste di questo filmaccio!

nick... per gli attori sarà stata una splendida vacanza... beati loro!

Alessandra ha detto...

essi decisamente molto meglio..
C'è gente a cui è piaciuto? mah

Silvietta ha detto...

Ammetto che difficilmente mi lascio andare a stroncature, non che io lodi facilmente un'opera, sono difficilotta, lo sai, però penso sempre al poveretto che ci ha messo anima e corpo per scrivere anche solo la sceneggiatura... però ... però qui... onestamente è difficile dire qualcosa di positivo: hai perfettamente ragione!
Povero von Donnersmarck :((, ma come si fa???Sigh sob...
Aggiungo una cosa: la Jolie che fa la ragazza confetto è credibile quanto io in quelli di una Dark Lady e ho detto tutto... a vederla conciata con quei vestiti lì(definiti giustamente da te da Scuola Radio Elettra^_^)veniva da pensare "Miss confetto?Chi la signora delle ampolle?Quella che fino a 6 anni fa era si vestiva da femme fatale ed ora la carmelitana scalza, con le labbra più grandi di un dirigibili, magra come uno spazzolone(che però è più espressivo) insieme alla sua nursery personale e al suo quasi marito(sigh)Brad Pitt, che, pare più gonfio di lei?Risigh"
Scusa la parentesi gossipara...
A proposito di Pitt...
Per caso ti eri letta la recensione che ho fatto su Sliding Doors?Quella che ho segnalato da Ballestrero?Che ne pensi?Se hai voglia lascia pure commento di là

Silvietta ha detto...

Un piccolo omaggio

http://i29.photobucket.com/albums/c267/Silvi76/buffyvstwilight.jpg

Il cinefilante ha detto...

Stupendo il fotomontaggio buffyano! :-)