venerdì 6 dicembre 2013

Don Jon




Joseph Gordon-Levitt sa dove colpire per guadagnarsi simpatia e complicità dello spettatore di sesso maschile, usa un linguaggio sboccato, da il voto a tette e culi e si lamenta delle difficoltà per guadagnarsi un bel pompino...
Ed ecco materializzarsi file di uomini che vorrebbero dargli una pacca sulla spalla, abbracciarlo, guardarlo negli occhi con ammirazione, senza  nemmeno aver il bisogno di dirgli "tu sì che mi capisci".
Se chiudi gli occhi li puoi quasi vedere... Masse di pornomani incalliti che finalmente ricevono l'agognato riconoscimento, la comprensione e l'accettazione cinematografica nel nome di Don Jon...
La storia infatti verte sulla presa di coscienza di un pipparolo incallito, il suo rapporto con le donne, il sesso e l'amore.
Regista, oltre che protagonista,  Joseph Gordon-Levitt ha udito il richiamo.
In genere quando un attore passa dietro la macchina da presa ha la pretesa di voler dire qualcosa, la famosa "urgenza". E guarda un po' Joseph ha l'urgenza di condividere con il suo pubblico che si ammazza di pippe guardando i porno. 
Ma passare dietro la macchina da presa non era abbastanza, la vera sfida è passare da ragazzo qualunque della porta accanto a iper palestrato,  stessa deriva tragica che ha visto passare Jake Gyllenhaal, da un Donnie Darko ai limiti dell'inquietante a Principe di Persia con due bicipti che Mike Tyson ancora lo sta tempestando di e-mail per chiedergli come ha fatto oppure Christian Bale da orrido uomo senza sonno a un Batman Schwarzenegger style.
S', lo so, lo so che Batman non avendo superpoteri notoriamente si deve fare il culo in palestra altrimenti prende tante di quelle schicchere che Robin lo deve raccogliere col cucchiaino e quindi Christian Bale è almeno in parte giustificato.
Il problema è che per me queste trasformazioni non funzionano, io sono immune, anzi penso che se sei un cesso resti tale, pure se te ricopri di muscoli.
Ma torno al film, di cui veramente non si sentiva quest'urgenza e che nonostante l'accenno alla religione cattolica abbastanza divertente non approfondisce una tematica che è una, se non quella delle pippa.
Appare poi evidente come Scarlett Joansonn sia una stronza madornale e che bellezza e giovinezza non sono tutto, tiè, anche la clausola contrattuale per la quale è costretta a recitare il 100% delle scene con la bocca a culo di gallina di certo non aiuta.
Insomma un filmetto niente di che, passabile e che però ha una sua morale.
La morale di Don Jon è la seguente: vuoi scopare bene? fai un bel bagno caldo prima!
Ehi Don Jon, dico a te, magari fosse così semplice...

Abbinamento che di certo non c'entra una mazza ma io sono in attesa di una nova serie di fantastcienza che debutterà a gennaio 2014: Intelligence. Incrociamo le dita!


18 commenti:

LAMPUR ha detto...

Un film sul quale passare direttamente al divagatia magna non avrebbe fatto una piega. Anche senza bagno caldo prima.

bradipo ha detto...

io mi sono divertito...anche se non sono un pornomane incallito , eh eh ormai so' troppo vecchio per ste cose, non ho voglia di comprare l'antivirus al computer, c'ho la ca sa troppo affollata e neanche la password sul pc...

Il cinefilante ha detto...

Bradipo non ci prova' che sebbene don jon non mi sia piaciuto è vero quello che dice: tutti gli uomini guardano i porno e quelli che dicono di non guardarli MENTONO.
e per la casa affollata si cancella la cronologia!!! :-D

Anonimo ha detto...

verissimo, cinefilante. Tutti gli uomini guardano i porno e sognano di guardarli insieme alle donne.
Donne vestite con gonna a pieghe, golfino girocollo ed un filo di perle.
A proposito, c'è niente di nuovo nel web ? Io ho trovato un "asiatiche" niente male, trama intrigante ma finale un po'deludente. Scontato.

Il cinefilante ha detto...

caro anonimo, trovo veramente fantastico il tuo intervento in cui:
-dici di aver visto un film ma non dici quale
-dici che è intrigante ma deludente
-che è niente male ma il finale è scontato
insomma tipo che dici quello lì mi sta tanto simpatico ma anche un po' sul cazzo.
il riferimento alla gonna a pieghe e il girocollo invece mi sfugge. io comunque non mi vesto così :-D

Anonimo ha detto...

Cara cinefilante,
guarda che i porno disponibili sul web ( aggratise ) sono per lo più dei corti, senza titolo e suddivisi per "genere" o particolarità e per categorie ( ovvero: nere, interrazziale, latine, asiatiche...)
Capisco comunque le tue perplessità, queste sono cose da uomini.
ps Le gonne a pieghe. Le più belle, secondo me, quelle a quadri, tradizione scozzese, con la grande spilla da balia sul davanti. Tu non vesti così ? Che peccato.
Per concludere, da quanto ho letto sembra molto interessante l'ultimo Von Trier.
Ne vedremo delle belle.

Il cinefilante ha detto...

Anonimo pornomane, vedo che hai una grande esperienza a riguardo. io non ho nessuna perplessità a riguardo.
la gonna a quadri la portavo negli anni 80 se ti vuoi fare delle fantasie sei il benvenuto.
anch'io aspetto lars, ovviously! :-)

Anonimo ha detto...

Fantasie ? Già fatto, grazie :)
Ma in che senso "benvenuto" ?
Anni ottanta, dici. Pensavo che questa gonna fosse un classico, sempre in voga, con mocassini tipo Saxone e calze lunghe di lana.
Una mia amica la sollevava, dietro, nel sedersi. Senza alcuna pietà per me. L'ho persa di vista.
Grazie per le risposte, sei una tosta, eh ? L'avevo capito, dallo sguardo...
Ciao,
am (anonimo pornomane)

Il cinefilante ha detto...

anonimo pornomane (quindi ap non am) spero che continuerai a seguire il mio blog! sei molto simpatico!

LAMPUR ha detto...

Non più di me spero.. (che i porno li faccio ma non li guardo. Un po' come la cacca)

Anonimo ha detto...

Farli, sì, potrebbe essere molto piacevole, anche se faticoso, specie d'estate. A me comunque interessano solo i meccanismi, capire bene come funziona.
am ( m come manie...)

Il cinefilante ha detto...

ah abbiamo capito... pippe mentali quindi.
Mentali ma sempre pippe...

Begius ha detto...

LA MOGLIE DEL MIO COLLEGA BORGATARO: "Sto tizio è come te, sta sempre a guardà i siti zozzi"

IL MIO COLLEGA BORGATARO: "Eh, no, bella... io non so' come quello... io lo so che è la cronologgìa"

Il cinefilante ha detto...

vedo che rispetto a un tempo sintetizzi... ti prepari per l'esordio su twitter eh?! :-D

Begius ha detto...

Diciamo che mi adeguo, anche se ammetto che Twitter mi sta un po' stretto (dovrò mettermi a dieta)

Il cinefilante ha detto...

potrebbero uscirne dei capolavori se ti impegnassi un po'! :-)

Begius ha detto...

Ok, mi impegnerò. Farò del 2014 l'anno dell'impegno (come ho fatto del 2013 l'anno dei buoni propositi)

Il cinefilante ha detto...

io adorerei fare del 2014 l'anno delle gran botte di culo