giovedì 19 dicembre 2013

I sogni segreti di Walter Mitty


  • Giovedì 19 dicembre 2013. Cinema UCI Porta di Roma

"Che dici vogliamo provare ad andare al cinema con la Cinecard della TRE?"
Dovete sapere che se avete TRE ti danno un tessera per andare al cinema una volta a settimana aggratis. "E proviamo!" dico io, divertente questa cosa di andare al cinema senza pagare.
Arriviamo e c'è una fila alle casse nemmeno regalassero qualcosa, pare ci sia un problema ai server.
E si sa in quest'epoca un problema ai server significa attaccarsi al cazzo e tirare forte. Tutto si blocca, facce sparute guardano nel vuoto, qualsiasi azione si interrompe. L'essere umano con la schermata impallata sdegnosamente rinnega migliaia di anni di evoluzione e recupera l'origine di Cro-magnon.
Non ci si può nemmeno incazzare è così ovunque, in banca, all'aereoporto e pure se ti viene in mente di giocare una schedina al Supernenalotto.
Finalmente i server si rianimano e scopriamo che Still life "è stato soppresso". Poverino, che brutta notizia. Ma va bene, ci sono i I sogni segreti di Walter MItty.
- No, guardi con la tessera TRE i film devono essere usciti da almeno una settimana...
- Ah... va bene cosa c'è di uscito da una settimana?
- Niente!
- OK ci faccia due biglietti!

Forse l'ho detto già altre volte ma mi concedo il lusso di ripetermi, Ben Stiller lo avevo adocchiato dai tempi del suo esordio alla regia con Reality Bites e gli avevo presagito un grande futuro.
Come spesso mi capita ho avuto ragione. Passando per il notevole The cable guy, il mitico Zoolander e il non troppo riusciuto Tropic thunder ecco che lo ritroviamo nella doppia veste di regista e attore nei sogni segreti di Walter Mitty in cui conferma il suo grande talento.
Ben Stller i costruisce il film addosso come se fosse un vestito su misura lasciando libero spazio alla fantasia, all'humour e anche ad una certa malinconia. Pochi personaggi, tutti eccezionalmente nella parte, situazioni che si snodano dall'immaginario al reale senza troppa differenza in un contesto variegato ai confini del mondo.
Ampi spazi, riprese mozzafiato, che secondo me almeno mezzo film l'hanno girato da un elicottero. Bella la regia che passa dall'infinito dei luoghi aperti ai primi piani che scavano nel'animo, per una storia che comunque si mantiene nei toni della commedia ma con qualche numero in più.
Ciliegina sulla torta la fichissima interpretazione di Sean Penn, molto scionpennesca.
Almeno due o tre momenti cult di cui il mio preferito resta la cover di Space Oddity intonata da una perfetta e immaginaria Christine Wig in Groenlandia e in generale piacevolissima tutta la colonna sonora. Senza essere un capolavoro che stravolge la storia del cinema.
Esenti dalla seppur minima volgarità, con un bel messaggio sul come vivere la vita i sogni segreti di Walter MItty sono ispiratori, perfetti da vedere e assaporare tutto l'anno ma a Natale ancora meglio.

Abbinamento mangereccio con Ginger a Roma, posto fichissimo con un bel progetto alle spalle e tante cosine buone e gustose all'insegna di una materia prima selezionata, sapori freschi e colori vivaci in un ambiente veramente carino, aperto tutto il giorno con varie proposte a seconda dell'orario. Ginger, via Borgognona 43/44  Tel 0696036390

12 commenti:

LAMPUR ha detto...

Che infame che sei.. io lo vedo stasera e sono in trepidante attesa da almeno due mesi... ma sai che se deluso, il sogno posso trasformarglielo in grossissimo incubo al nostro Mitty... eh eh...

Lord ha detto...

Vabbè sei un po' stranza eh. Daje!

Begius ha detto...

Ci stavo andando anch'io, stessa sera stesso cinema, solo che a quell'ora la Collatina era talmente stitica che alla fine ho fatto retromarcia e ho rinunciato (anche perché ormai si stava facendo tardi e non sarei arrivato in tempo per lo spettacolo)

LAMPUR ha detto...

D'accordo su tutto tranne sul fatto che il sottovalutatissimo Tropic Thunder sia un film non riuscito. Non l'hanno capito.. diciamocela... @begius: non è che la Collatina è stitica, è che ieri, a Roma, s'è concentrato il traffico di tre metropoli incasinate... misteri dei regali di Natale...amen ;)

Il cinefilante ha detto...

bè dai Lampur, considerato che in genere i nostri gusti sono agli antipodi questa volta è andata bene! giusto su tropic thunder non siamo d'accordo ma magari prima o poi me lo rivedo che in effetti ricordo una serata in cui ero talmente stanca che mi addormentai pure....
e poi magari una sera ancdiamo al cinema anche con begius, anzi... lo portiamo a vedere Rezza a gennaio???

LAMPUR ha detto...

Idea spettacolo!!! ;))

Il cinefilante ha detto...

concordo! :-) sentiamo cosa ne pensa Begius :-) anzi se volete... cena da me!

Macsi ha detto...

L'ho visto ieri sera, dopo aver letto il tuo commento naturalmente.
Approfitto per farti tanti auguri per il nuovo anno che credo proprio te li meriti!

Il cinefilante ha detto...

Sono contenta che sia piaciuto anche a te! Tanti auguri!

Begius ha detto...

Bel film. Davvero. Ho notato anch'io (piacevolmente) la totale assenza di volgarità.

Lord ha detto...

Visto ieri sera (con la tessera 3 quindi gratis) e mi tocca fare il bastian contrario: a me il film ha fatto cagare. Ben Stiller si è costruito un film che racchiude all'interno tutta la melensa regia all'americana, una roba che neanche Spielber avrebbe saputo fare di meglio e poi se vai a vedere bene non è che uno dei tanti viaggi introspettivi alla Bigh Fish. Uno di quei film che poteva durare altre due ore se gli avessero fatto girare un altro paio di conteniti, o poteva finire subito se incontrava Sean Penn a inizio film. Boh, bellissime le immagini, azzeccata la colonna sonora, ma il film è di una noia terribile e con un finale scontatissimo. La banalità dei buoni sentimenti.

Il cinefilante ha detto...

Lord non vedo l'ora di leggere la tua brillante stroncatura allora! :-D e poi ne riparleremo!
comunque ci sta che il film possa non piacere, perché no!?